Migliori hashtag Instagram da utilizzare! - Visibility Reseller

Migliori hashtag Instagram da utilizzare!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Migliori hashtag Instagram - Visibility Reseller

In questo articolo analizziamo quali sono i migliori hashtag Instagram da utilizzare per il proprio profilo.

Tutti avrete sentito parlare di hashtag, almeno una volta nella vita. Questo termine è ormai entrato a pieno titolo nel linguaggio abituale, soprattutto di chi ha a che fare quotidianamente con i social network. Infatti, questa dicitura è uno dei capisaldi soprattutto per Instagram, che ne fa largo uso per distribuire dei temi specifici. Gli hashtag sono in larga misura usati dagli influencer, che li posizionano per poter settorializzare i loro contenuti.

 

Cosa sono gli hashtag di Instagram e quale è la loro utilità

Si presentano sotto forma di etichette che fungono da collegamento per i diversi contenuti relativi ad uno stesso argomento così da rendere più semplice per gli utenti ricercare delle tematiche specifiche. Sono molto utili, poi, per ottenere una base di followers reali ed attivi e, soprattutto, interessati alla tipologia di video ed immagini che pubblicate. Se questi dovessero essere sfruttati in maniera costruttiva, potreste avere dei risultati concreti nel lungo termine ed anche nell’immediato.

Ovviamente è possibile pubblicare foto con o senza hashtag, nonostante le differenze siano davvero notevoli. Innanzitutto, avere più hashtag, soprattutto se in linea con il contenuto, vi permetteranno di avere più visibilità e, conseguentemente, più interazione.

Chiaramente, il contenuto deve essere originale e di qualità.  Ricordate, però, che non potrete inserire più di 30 hashtag per post. Ma se doveste superare questo limite, otterrete una minore visibilità, poiché non potranno più visualizzare le etichette né nel post, né nel primo commento.

 

I migliori hashtag su Instagram da tenere in considerazione

Gli hashtag sono collegati ad uno specifico argomento e, proprio in relazione a questo, ne esistono alcuni popolari che aiuteranno l’incremento delle interazioni da parte degli utenti. Esistono, quindi, delle liste da considerare, in base al tema della foto e del video che pubblicherete. Più gli hashtag scelti combaceranno con ciò che pubblicate, più risultati e benefici otterrete.  Non è difficile trovare le giuste etichette, ma potrete avvalervi di applicazioni oppure semplicemente di osservare altri profili che pubblicano contenuti affini ai vostri.

Quindi il web può aiutare ad analizzare gratuitamente tutti i profili instagram. In questo modo potrai visualizzare i profili che più vi interessano e capire la tipologia di hashtag che utilizzano. In questo modo, sarà più semplice trovare uno spunto per scegliere gli hashtag da usare nei vostri post.

 

Come creare un post vincente in pochi passi: dagli hashtag alla popolarità

Nonostante le dicerie sul web parlano dell’inserimento di circa 20- 30 hashtag per poter ottenere più visualizzazioni alcune tendenze si sono invertite.  Se puntate a realizzare un contenuto di qualità ed interessante con l’ausilio delle etichette, dovrete prender in considerazione alcuni punti.

Innanzitutto, gli inflazionati #follow4follow, #like4like, etc, non hanno più lo stesso effetto che sortivano in precedenza. Inoltre, per ottenere un post efficace, potrete ridurre gli hashtag e pubblicarne un massimo di cinque, partendo da quelli di bassa e media popolarità. Chiaramente, dovrete cercare di utilizzare hashtag diversi per ogni post, variando spesso.

 

Sei alla ricerca degli hashtag più interessanti ed importanti da utilizzare per il tuo profilo?

Nel social visuale più famoso del mondo, con gli hashtag giusti riuscirai ad ottenere più like e aumentare i follower con una grande semplicità. Questo perché molti utenti cercano e fruiscono i post che gli interessano navigando attraverso gli hashtag tematici.
Gli ultimi aggiornamenti relativi agli algoritmi di Instagram hanno reso poco efficaci le strategie applicate in passato.

Fino a poco tempo fa erano necessari 20/30 hashtag giusti per riuscire a far ottenere una buona visibilità al nostro post.

Adesso non più.

E’ arrivato il momento di cambiare e di farlo al meglio.

 

Travel o Travelgram, Food o FoodPorn: come scegliere?

Instagram è il Social Network più popolare per gli amanti delle fotografie, capace di rendere famose persone che pochi anni o mesi prima erano totalmente sconosciute. Grazie all’elevata visibilità data, permette inoltre guadagni incredibili con un minimo sforzo, in quanto un profilo molto seguito può influenzare i suoi follower su possibili acquisti da fare . Per questo motivo,alcuni tra i più famosi brand, sborsano cifre esorbitanti per apparire pubblicizzati nei profili con molti follower.

Attualmente Instagram conta oltre 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno ed in continua crescita. Avere un profilo con molti follower e like sicuramente non è facile per tutti, in quanto bisogna adottare degli accorgimenti ben precisi, come l’utilizzo dei migliori hashtag Instagram, fondamentali nelle prime fasi di crescita finché non si raggiungono almeno i 100.000 follower. Trovate inoltre tutti gli altri accorgimenti in questo articolo, dopo la sezione migliori hashtag.
Il numero massimo di hashtag utilizzabili è 30. Se ne utilizzate di più, Instagram provvederà ad eliminare sia la descrizione che gli hashtag inseriti, azzerando così la visibilità della foto o video appena caricato.

Quanti hashtag inserire? Il consiglio è quello di inserire poche righe di descrizione ben pensata e un minimo di 10 hashtag, meglio per voi però se si arriva sempre al limite massimo, ovvero 30, senza superarlo. Gli hashtag sono comunque raggruppati sempre in gruppi uguali o minori di 30. E’importante riuscire ad inserirli tutti, sostituendone al massimo 4-5 con un hashtag in italiano quando lo ritenete opportuno.
Abbiamo effettuato alcune analisi circa il numero di hashtag da utilizzare. Alcuni siti, per andare controtendenza e attirare la curiosità, affermano che inserire molti hashtag diminuisce la visibilità, cosa assolutamente falsa, provata con vari test oltre che da un semplice discorso di logica.

Instagram ci lascia usare fino a 30 hashtag: come sfruttarli al meglio

Quindi se instagram dà la notorietà alla foto postata su ogni hashtag inserito, perché limitarsi a usarne pochi, anzichè che far comparire il proprio contenuto tramite la ricerca su tutti e 30 gli hashtag? Proprio per questo motivo è meglio raggiungere il limite di 30, quindi non fatevi ingannare da chi vi da questi consigli o dice di conoscere il fantomatico algoritmo.
Un’ottima tecnica, da usare spesso per aumentare l’engagement, è quella di fare una domanda che stimoli i vostri follower a interagire, lasciandovi un commento al posto della classica frase o didascalia.

Taggate le foto con il profilo di coloro che sono in essa presenti o con coloro che potrebbero lasciarvi un like, in questo modo tutti i nostri follower vedranno le foto a cui abbiamo messo un mi piace, aumentando così visibilità e interazione del contenuto che avete pubblicato.
Per ricevere like, il consiglio è quello di inserire, sui 30 disponibili, alcuni hashtag un po’ meno comuni e sfruttati; in questo modo tutti gli utenti che effettueranno una ricerca potrebbero trovare la vostra foto più facilmente, senza che questa venga scavalcata da milioni di nuove foto. Sostituite 5 dei 30 hashtag consigliati, con altri meno comuni, magari in italiano, in quanto meno diffusi. Per hashtag meno comuni si intendono quelli con un numero di foto nelle ricerche inferiore a 100.000.

Non inserite hashtag inventati ma piuttosto usate hashtag che descrivano con una sola parola la vostra foto, non solo in inglese ma anche in italiano se non riuscite a raggiungere il limite dei 30 hashtag.
894,9 milioni di utenti in tutto il mondo, 19 milioni solo in Italia, e quarto posto legittimamente occupato tra social media più usati nel 2018: questi sono solo alcuni sbalorditivi numeri relativi ad Instagram, il social network dedicato al mondo della fotografia.

Cosa si nasconde dietro il successo di Instagram? Ecco perché è importante saperlo usare adeguatamente

Cifre che non sorprendono: le statistiche dimostrano che i contenuti più amati dai fruitori del world wide web sono quelli di tipo visual, con foto, video ma anche storie, a farla oggi da padrone tra le tendenze del momento.

La conseguenza di questa ingente popolarità raccolta mese dopo mese e acquisita poi dal mastodontico Facebook nel 2012 per la cifra di 1 miliardo di dollari, è che un brand che abbia una presenza che si rispetti sui social media non può evitare di tenere in considerazione anche un profilo su Instagram.
Per realizzare una buona strategia di comunicazione sul social network delle fotografie con i filtri, ormai è diventato fondamentale selezionare i migliori hashtag da usare su Instagram.
È stato stimato che l’88% dei brand su Instagram usa almeno un hashtag nei loro post, e che i post con almeno un hashtag sono in grado di generare il 12,6% di engagement in più.
Acquisire follower e sottoscrittori non basta, è fondamentale cercare di coinvolgere regolarmente la propria audience. I follower amano interfacciarsi con le persone che seguono e sono felici se questi per la creazione dei loro contenuti hanno seguito i loro suggerimenti.

L’interattività è la vera chiave di volta per avere successo su Instagram

Rispondere ai loro commenti e parlare delle esperienze positive vissute riduce la distanza con l’utente che sarà maggiormente disposto a seguire i vari contenuti video. Utilizza le sessioni live per discutere argomenti di interesse dei tuoi fan e crea una sezione di domande e risposte (Q&A) per rispondere in modo immediato ai loro dubbi e/o alle loro esigenze informative.
Utilizzare un hashtag su un qualsiasi social network è estremamente semplice, difatti basta inserire il simbolo del cancelletto “#” prima di qualsiasi parola, senza lasciare spazi o quant’altro.
Questa funzionalità è stata ideata al fine di aggregare più notizie tra di loro su uno stesso tema.

Migliori hashtag Instagram - Visibility Reseller
Migliori hashtag Instagram – Visibility Reseller

Hashtag frasi o hastag parole? Cosa cambia

Negli ultimi tempi i social ed il web viaggiano a velocità incredibili, ed il numero di informazioni che vengono condivise quotidianamente è veramente altissimo. Di conseguenza non è sempre così facile riuscire a trovare quello che più ci interessa.

Con l’avvento degli hashtag, sarà sempre più semplice reperire tutte le informazioni su uno specifico settore o tema. Basterà solo cliccare su uno di loro o cercarlo tramite la barra di ricerca.
Un utilizzo coerente degli hashtag non ti permetterà solo di far trovare le tue foto agli altri utenti. Ti aiuterà, infatti, ad avere un aumento della popolarità su questa piattaforma, incrementando followers, like ed interazioni. Interessante, vero?
Instagram difatti risulta essere un ottimo strumento di marketing, che tu sia un privato o un azienda, utilizzando al meglio questa piattaforma potrai incrementare facilmente la tua notorietà e di conseguenza i guadagni.
Gli hashtag, qundi, cercano di fare ordine nel mondo sempre più caotico e confuso dei social.

Instagram: come gli hashtag facilitano la vita degli utenti

 

Con numeri sempre maggiori di utenti ed un volume sempre più grosso di dati ed informazioni da elaborare, gli hashtag cercano di rendere semplice il lavoro così da farci trovare alcuni argomenti ricorrendo a poche parole chiave.

Ciò ci permette di comprendere che non usando hashtag trovare una specifica informazione sarebbe come entrare in un negozio e vedere la merce tutta confusa, senza alcuna sistemazione logica.
Quando si è nuovi su Instagram e si hanno pochi seguaci, ricevere like o interazioni di altro tipo sulle proprie foto non è facile, anche se le foto sono di ottima qualità.

Usare gli hashtag diventa quindi fondamentale, sopratutto se usati con logica. Usando le giuste accortezze infatti potremo rendere le nostre foto estremamente popolari.

Al contrario, è possibile aumentare velocemente la propria notorietà su questo social comprando like e follower reali e pochi euro, trasformando il vostro profilo come credibile ed autorevole. Del resto si sa, le persone tendono a seguire maggiormente profili con un discreto numero di interazioni da parte di altri utenti.

Descrizione, hashtag e piccoli trick da usare per scalare la vetta del social

La descrizione per ogni foto può essere lunga fino a 2200 caratteri, ma è sufficiente scrivere anche solo poche righe. Gli hashtag permessi per ogni contenuto sono invece fino a 30; è preferibile inserirne almeno cinque, poi se si riesce ad arrivare al limite massimo molto meglio.
Sembra strano, ma alcune volte non è importante avere la giusta foto, conta avere il giusto Hashtag!

Alcuni utenti seguono la categoria in specifica e provano a cercare le foto di quella categoria, quindi seguono l’hashtag.
Ricordati sempre che gli hashtag di Instagram più popolari servono per aumentare il coinvolgimento e l’engagement delle persone con i tuoi post.  Non devi, però, fare l’errore di utilizzare hashtag non inerenti per far arrivare persone che non sono realmente interessate ai tuoi contenuti.

Se una persona segue l’hashtag delle torte, probabilmente è realmente interessata a vedere le foto di torte, se trova fotografie di animali potrebbe risultare infastidita, oltre che ad ignorare il contenuto.

Ecco perché devi essere sempre strategico quando li utilizzi!
Usare gli hashtag giusti su Instagram può esserti d’aiuto per farti notare e far crescere il tuo pubblico di seguaci.

Proprio per questo uno dei tools più popolari per incrementare like, condivisioni, follower e commenti è l’utilizzo unplanned degli hashtag migliori da cui gli utenti possono vedere i nostri scatti e decidere di seguirci, mettere il cuoricino o lasciarci un commento.

Gli hashtag si possono individuare tramite il simbolo di un cancelletto, #, possono essere utilizzati anche nelle Stories e Instagram. Per venirci incontro, ci suggerisce i tag migliori del momento in base alla popolarità, ovvero a quelli più utilizzati e interessanti per gli utenti.

 

I migliori hashtag per Instagram per categoria

Alcuni tra i più famosi hashtag da tenere in considerazione, in base alle categorie, sono:

  • Hashtag per post generici: #gramoftheday, #igersoftheday, #followbackteam, #tagstragrammers e #tagsta
  • Per gli appassionati di fotografie del settore food, ad esempio, potrete avvalervi di alcuni hashtag efficaci, come #gnam #ilovecooking, #photooftheday, #yummy e #sharefood
  • Gli appassionati di fitness e palestra, potranno sfoggiare i loro scatti, accompagnandoli dagli hashtag più usati del momento, come #allenamento, #training, #powerlifting, #bodybuilding e #dup
  • Chi invece si occupa di realizzare dei prodotti fatti in casa e vuole mostrare al popolo del web le proprie creazioni. Si potrà utilizzare: #fattoamano, #creazioni, #creazionihandmade, #tuttofattoamano e #artigianato

 

A cura di Margherita Giacovelli, scopri altri articoli nel Blog di Visibility Reseller.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Dai un'occhiata anche a questi :)