Uno YouTuber ha comprato subscribers? Ecco alcuni indizi per scoprirlo.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

YouTube è il secondo motore di ricerca più potente al mondo dopo Google, ed è sicuramente uno dei canali più ricervato dai creator o dai marketer. È una delle principali piattaforme per attuare strategie di influencer Marketing di molti brand. Ma anche qui le frodi sono in agguato.

Come su Instagram, anche su YouTube non mancano i profili Fake, profili che sono  utilizzati per condividere contenuti e creare engagement con like automatizzati, su YouTube i bot servono ad aumentare le visualizzazioni dei video e per aumentare i subscriber.

I  subscriber falsi non sono così facili da individuare, i costi per acquistare follower sono decisamente più alti di quelli su Instagram e le differenze sono molto evidenti  tra i diversi siti.

  • Tra le modalità di acquisto anche su YouTube alcuni siti, come Sociallyfan, offrono abbonamenti mensili con crescita quotidiana dei subscriber. Nel caso si voglia acquistare solo visualizzazioni, senza passare da un piano mensile, segnaliamo come sito affidabile VisibilityBase.com o Visibilityreseller.com .

 

Le caratteristiche dei canali con falsi subscriber,

Ci sono alcune caratteristiche che rendono possibile riconoscere i canali che hanno comprato subscriber da servizi esterni:
1. I contenuti postati sono pochi e/o di scarsa qualità
2. Poche visualizzazioni per singolo video (Views per Video)
3. Poco engagement (commenti, like/dislike)

1. Pochi contenuti e scarsa qualità
Bisogna  controllare il numero di iscritti insieme al numero e alla tipologia di contenuti che sono stati pubblicati. Per  trovare il numero di iscritti basta controllare il numero all’interno del pulsante rosso in alto a destra nella scheda del canale..

2. Molti subscriber,ma poche visualizzazioni

Anche in questo caso, se stiamo controllando un profilo da 80k follower e le visualizzazioni medie di ogni suo video sono meno del 10% allora possono sorgere dei dubbi. Ci possono inoltre essere dei video che da soli raccolgono molte delle visualizzazioni totali del canale. Il totale delle visualizzazioni di questo canale è 770k, un numero molto alto.

Controllando meglio però scopriamo che un solo video ha guadagnato oltre 479k visualizzazioni, più del 60% delle visualizzazioni totali del canale. Controllando la variazione del numero di visualizzazioni tra un video e l’altro possiamo notare un altro video con numeri molto alti, 130k. Abbiamo così due video che da soli raccolgono oltre 600k visualizzazioni su un canale da 770k. Tutti gli altri video del canale rimangono fermi tra le 200 e le 1500 visualizzazioni. Sebbene ci sia la la possibilità che i due video in questione siano stati brevemente virali, è molto più probabile che oltre ad avere acquistato subscriber questo account abbia comprato anche delle visualizzazioni.
Bisogna infatti tenere conto che i subscriber che vengono comprati sono dei semplici numeri, non si aggiungono alle visualizzazioni dei video del canale perché non interagiscono. Quindi con l’acquisto di subscriber, quello di visualizzazioni è quasi una conseguenza naturale.

3. Pochi commenti e pochi like/dislike
Questi due elementi di engagement sono le ultime due caratteristiche riconoscibili in modo manuale. Anche qui basta analizzare semplicemente i dati che ci troviamo davanti. Un video da 130k visualizzazioni come quello nell’esempio cui sopra deve avere necessariamente engagement, che sia positivo o negativo. Il video in questione però non presenta Mi piace o Non mi piace e nemmeno un singolo commento. Possiamo quindi analizzare l’engagement rate del video e il channel engagement rate.
Il Video Engagement Rate è calcolabile in numero totale di like/dislike e commenti del video divisi il numero di visualizzazioni.
Il Channel Engagement Rate il numero totale di like/dislike e commenti di tutti i video del canale diviso il numero di iscritti. Per velocizzare le operazioni si possono prendere in considerazione i primi 3 o sei video in base alla necessità.


Conclusioni

YouTube è una piattaforma molto importante per la ricerca di nuovi creator con cui collaborare.

Utilizzando tool specifici come Socialblade e facendo attenzione ad alcune caratteristiche, sarà più agevole riuscire a trovare creator interessanti con cui sviluppare nuove strategie e instaurare rapporti duraturi.

 

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Dai un'occhiata anche a questi :)

Aumentare la tua visibilità online – Visibility Reseller

Aumentare la tua visibilità online

Hai scelto di aprire il tuo primo sito web? Allora segui questa guida per capire come aumentare la tua visibilità online. Quando abbiamo un’azienda che

scaricare video da instagram privato – Visibility Reseller

Come scaricare video da instagram privato ?

Scaricare video da Instagram è un’operazione non effettuabile all’interno dell’applicazione stessa, infatti non è presente alcun pulsante che permette di scaricare contenuti video sul proprio.

Vuoi ricevere periodicamente aggiornamenti sui principali social e qualche trucco per ottenere il massimo dal tuo profilo? In più riceverai subito uno sconto da usare sul tuo primo acquisto. Inserisci subito la tua email qui sotto :)